Africa

Botswana


Central Kalahari Game Reserve

La Central Kalahari Game Reserve (CKGR) è la più grande riserva naturale del mondo ed è stata chiusa al pubblico fino a non molto tempo fa. Il suo isolamento, il clima estremo e la mancanza di strade ne ha conservato l'aspetto incontaminato. Come e più del resto del Botswana non è assolutamente una meta ideale per self-drivers. A parte rarissimi ed esclusivi lodge, la CKGR si rivolge a viaggiatori intrepidi o perlomeno disposti ad aggregarsi un viaggio più simile a una spedizione che a un safari classico.

La CKGR fu in origine creata come ultimo rifugio per i boscimani, gli abitanti del Kalahari per 30.000 anni, fino all'avvento dei colonialisti dall'Europa. Le poche migliaia che rimangono vivono oggi secondo stili di vita ben differenti da quelli tradizionali, tuttavia è possibile trovare guide locali che mostrano agli ospiti stili e tradizioni autentiche del loro popolo, passate di generazione in generazione. Anche se alla fine della giornata questi personaggi si svestono dei loro abiti tradizionali per rivestirsi di indumenti moderni, le informazioni che impartiscono sono estremamente interessanti e forniscono delle chiavi per comprendere meglio i segreti del bush e del deserto.

L'area della riserva più ricca di fauna è quella settentrionale, in particolare nella bellissima Deception Valley. Sono presenti giraffe, iene marroni, facoceri, ghepardi, licaoni, leopardi, leoni, gnu, eladn, orici, kudu e red hartebeest. Dopo le grandi piogge estive, le vaste pianure settentrionali comprese tra la Deception Valley e le Piper Pans diventano una delle aree faunistiche più importanti di tutto il Botswana, grazie a fenomeni migratori secondi solo a quelli del Serengeti / Masai Mara e questo fenomeno straordinario è ignoto ai più.

La stagione delle piogge va da novembre a marzo. Le precipitazioni sono di norma di breve durata ma frequenti e non di rado torrenziali. Le piste diventano allora impraticabili a meno di non disporre di veicoli fuoristrada idoneamente attrezzati. La stagione secca va invece da maggio ad ottobre, con quest'ultimo che è il mese più caldo, con temperature che possono toccare i 50°.

 





I viaggi che fanno tappa qui:




Condividi questo articolo
Condividi su TwitterCondividi via Mail