Africa

Botswana


Kgalagadi Transfrontiers Park

Parco transnazionale in condivisione con il Sud Africa. La parte del Botswana, a est del fiume Nossob, è in assoluto la più selvaggia ed incontaminata. Non esistono praticamente strutture ricettve, se non dei campsite con infrastrutture ridotte al minimo, non necessariamente funzionanti. E' bene quindi essere assolutamente autosufficienti, anche perchè non esistono punti di ristoro o di rifornimento (solo in limitate aree della parte sudafricana). I campi sono completamente sprovvisti di qualsiasi protezione, e sono spesso visitate da iene e leoni durante la notte. Indispensabile un veicolo fuoristrada per affrontare le piste di sabbia, che possono diventare particolarmente impegnative durante la stagione delle piogge.

L'area di Mabuesehube (3900 kmq) è particolarmente ricca di predatori ed è forse quella con la maggior concentrazione di leoni. La riserva è accessibile attarverso 3 strade principali: via Nossob dal Sud Africa (4x4), da Tshabong, nel sud del Botswana oppure tagliando per Kokjotsha se si proviene dal Gauteng. In ogni caso, la riserva può essere esplorata esclusivamente in fuoristrada (meglio se almeno in due veicoli), essendo attraversata unicamente da piste di sabbia.

Una delle rotte consigliate per ascoltare il cry of Kalahari è percorrere il 4x4 trail che porta da Malatso a Nossob. Questa minispedizione richiede 2 giorni e 1 notte, e può essere affrontata con un minimo di 2 e un massimo di 5 veicoli.



Condividi questo articolo
Condividi su TwitterCondividi via Mail