Africa

Botswana


Chobe National Park

Parco nazionale nel nordovest del paese. Si estende su un'area di 10.689 km², che ne fa la terza area naturale protetta del Botswana dopo la Central Kalahari Game Reserve e il Gemsbok National Park. Il parco del Chobe è rinomato per essere il luogo con la massima concentrazione di elefanti in Africa (nel parco vivono circa 120.000 individui). Questa popolazione sta crescendo in modo continuo dal 1990, epoca in cui nel parco si contavano poche migliaia di esemplari. Ma nonostante i danni provocati dalla grande concentrazione di elefanti, l'amministrazione del Chobe ha finora rifiutato di adottare le misure di riduzione artificiale della popolazione impiegate da altri parchi.

Il parco può essere suddiviso in quattro aree, ognuna con un diverso tipo di habitat:

1) Serondela nell'estremità nordorientale del parco, è caratterizzata da pianure rigogliose e foreste di teck. Si affaccia sul fiume Chobe, che costeggia il parco, e presso cui si radunano grandi erbivori come elefanti e bufali. Si tratta della zona più visitata del parco, anche a causa della sua prossimità alle cascate Vittoria.

2) il Savuti costituisce la protuberanza occidentale del parco. Le famose Savuti Marsh sono ciò che resta di un grande lago preistorico, prosciugatosi in seguito a movimenti tettonici. Oggi ad alimentare lo stagno rimane solo il canale di Savuti, il cui flusso d'acqua durante l'anno è fortemente irregolare e spesso in secca per anni, anche se recentemente è riaffiorato prepotentemente alla luce.  Nella regione si trovano ampie zone di savana e di prateria, con abbondanza di fauna (facoceri, cudù, impala, zebre, gnu, elefanti, leoni, iene, ghepardi e così via).

3) L'area del Linyanti, nell'angolo nordoccidentale del parco, sopra Savuti, affacciata sul fiume omonimo. Questa zona confina a ovest con la riserva di Selinda e a nord, oltre il fiume Kwando, con il parco nazionale Mamili (Namibia). Attorno al Linyanti e al Kwando cresce abbonante vegetazione fluviale, e si formano diverse lagune. Il resto della zona consiste principalmente di pianura alluvionale. Anche qui la fauna è abbondante: leoni, leopardi, sciacalli, antilopi (incluse le rare sitatunga), ippopotami, elefanti, coccodrilli, licaoni e una ricchissima avifauna.

4) Il cosiddetto "hinterland" compreso fra Linyanti e Savuti, è una zona di pianura alberata in cui abbondano gli eland. 



Condividi questo articolo
Condividi su TwitterCondividi via Mail